Si terrà a Modena, domenica 30 settembre 2012, la manifestazione “Acetaie Aperte”. Ventitré acetaie appartenenti ai due Consorzi dell’Aceto Balsamico di Modena IGP e dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP aprono le porte al pubblico con degustazioni, visite alle acetaie e ai locali di invecchiamento dell’aceto.

    Un appuntamento che assume un significato doppiamente importante, perchè arriva ad appena quattro mesi dal sisma che ha colpito al cuore Modena e danneggiato strutture e attività produttive, tra cui alcuni produttori di aceto balsamico. Questo evento, vuole essere per i produttori modenesi l’occasione di far sapere al mondo che il loro lavoro non si è fermato e che la ferita fisica inferta dal sisma al territorio ha tirato fuori con forza ancora maggiore l’orgoglio e la voglia di ricominciare di queste persone, che aderendo ad Acetaie Aperte vogliono dare un segnale concreto di ritorno alla normalità.

    Nelle acetaie aderenti si potrà assaporare in tutta la sua pienezza il gusto di un condimento esclusivo che rappresenta uno dei tesori dell’enogastronomia italiana e che in Italia e all’estero conta milioni di estimatori, risultando, secondo varie ricerche di mercato, al primo posto tra i prodotti agroalimentari italiani maggiormente esportati.

    Una giornata ideale anche per scoprire – visitando il cuore pulsante di questa miniera d’oro nero quali sono le acetaie – i più reconditi segreti che permettono al mosto di diventare l’eccellente condimento universalmente apprezzato. Gli assaggi saranno resi ancora più suggestivi e le visite più affascinanti con le passeggiate nei locali di invecchiamento del Tradizionale DOP, dove si è avvolti dall’intenso profumo sprigionato dalle botti che lo custodiscono gelosamente.

    Per ulteriori informazioni, la lista delle acetaie aperte e il programma della manifestazione potete consultare www.consorziobalsamico.it.

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: