La città di Serrapetrona, in provincia di Macerata, domenica 11 e domenica 18 novembre dalle 10 alle 19, si animerà di stand gastronomici e artigianato locale ma soprattutto si degusteranno la Vernaccia di Serrapetrona Docg e il Serrapetrona Doc. Navette gratuite raggiungeranno gli “appassimenti aperti“, straordinarie pareti di grappoli dove l’uva viene lasciata per mesi ad appassire dando vita a uno dei vini più difficili da produrre ma più facile da amare.

    La manifestazione, che si svolge in genere nella seconda e terza domenica di novembre, è dedicata alla valorizzazione della Vernaccia di Serrapetrona docg e del Serrapetrona doc. Un evento nato per raccontare la storia affascinante di uno dei vini simbolo delle Marche e del suo profondo legame con il territorio. L’iniziativa è organizzata dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini e dai Comitati di tutela delle due denominazioni.

    Nella piazza della deliziosa cittadina nel cuore del Maceratese sarà possibile degustare presso gli stand dei produttori le eccellenti qualità ottenute dal vitigno autoctono Vernaccia Nera. Come ogni anno sarà possibile, grazie ad un servizio navetta gratuito, raggiungere le cantine e gli ‘appassimenti’, dove le uve vengono lasciate per mesi ad appassire. Un viaggio tra i segreti di uno dei vini più difficili da produrre, coltivato in zone impervie di montagna e attraverso complesse tecniche di lavorazione: basti pensare che la Vernaccia di Serrapetrona docg è l’unico spumante rosso che subisce tre fermentazioni, conquistando una complessità senza uguali e una sorprendente aromaticità; mentre si impiega molto tempo per portare a maturazione le uve e successivamente in affinamento il Serrapetrona doc, vino dai particolari sentori speziati e dalla spiccata mineralità.

    “Appassimenti aperti” rappresenta un’occasione unica per ammirare le bellissime ‘pareti di grappoli’ appesi ad appassire, ed ascoltare dai produttori stessi una storia antica: apparteneva infatti alla civiltà contadina l’usanza di mettere ad appassire l’uva per assicurarsi buon vino, superando le difficoltà che la natura opponeva; oggi quella necessità è diventata un’eccellenza, simbolo di un territorio che basa su enogastronomia, cultura e tradizioni il suo sviluppo.

    “Appassimenti aperti” promuove la conoscenza di vini inconfondibili ottenuti da vitigno autoctono, dunque inestricabilmente legati alla loro terra e non riproducibili altrove. Appassimenti aperti” è ormai diventato uno degli appuntamenti di punta del settore enologico per il Centro Italia. Un evento imperdibile per appassionati, turisti e semplici curiosi, e per tutti quelli che vivono il mondo del vino come cultura del territorio. Il tutto inserito nella cornice particolarmente affascinante di Serrapetrona, paese-presepio incastonato all’interno dei Monti Azzurri, in uno scenario di incomparabile bellezza.

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: