malaze-logo

    Si terrà da sabato 7 a martedì 17 settembre 2013 l’edizione 2013 di Malazè, l’evento ArcheoEnoGastronomico dei Campi Flegrei, manifestazione che coinvolge oltre cento soggetti tra associazioni, cooperative, ristoranti, produttori di vino e di prodotti tipici ed enti pubblici. Quest’anno le manifestazioni enogastronomiche e culturali si svolgeranno nei comuni di Pozzuoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida, Napoli, Giugliano e Procida.

    Nata da un’idea di Rosario Mattera per promuovere le bellezze e le molte proposte turistico-culturali di un’area del napoletano poco nota, la manifestazione si svolge tutti gli anni nelle prime settimane di settembre per mettere in mostra il meglio dei prodotti tipici di una zona poco conosciuta ma dal grande patrimonio artistico, archeologico e ambientale.

    Il nome Malazeè risalte agli anni cinquanta del secolo scorso, quando ancora si respirava l’aria di antiche tradizioni, le case e i locali a piano terra del borgo marinaro, non ancora sottoposti alle radicali trasformazioni d’uso, rispondevano a precise esigenze di vita. Diverse abitazioni che si affacciavano direttamente sulla Darsena e verso il Porto, avevano aperture che permettevano l’ingresso delle barche. Questi erano i malazzè: “magazzino-magazzeno-malazzè”.

    Tanti gli eventi nel programma consultabile sul sito www.malaze.org in cui saranno protagoniste l’enogastronomia (degustazioni dei vini doc locali – falangina e piedirosso – e dei piatti tipici), archeologia (visite teatralizzate), immersioni (visita alla Città Sommersa), escursioni a piedi, in barca e in bici (alla scoperta dei vulcani, dei laghi e dei sentieri), caccia al tesoro (per conoscere storia, arte e natura flegrea), attività per i bambini, fotografia, libri, tradizioni, musica, laboratori sul vino a cura dell’A.is. di Napoli, iniziative Slow Food e solidarietà. Da quest’anno la MalazèCard offre il 15% di sconto sulle iniziative del circuito e dei premi come da regolamento sul sito.

    Tra le novità di questa edizione si segnala: il premio “Vigna Jazz” (sabato 7) a Bacoli; “Malazè dei piccoli” (ogni fine settimana) al Giardino dell’Orco sul lago d’Averno; la “Barca del G(i)usto” (ogni fine settimana) sul S. Rita, imbarcazione confiscata alla criminalità, con degustazioni di prodotti di aziende anticamorra; le “Cene in vigna” (lunedì 9) nelle aziende vinicole del territorio; “La notte delle eccellenze” all’Abraxas di Pozzuoli; “La Grande Abbuffata” (mercoledì 11 settembre), rassegna di cortometraggi dedicata all’enogastronomia che si svolgerà a Cantine Grotta del Sole a Quarto; Slow Earth (giovedì 12) ovvero la cucina geotermica nel vulcano Solfatara e cura di Slow Food; Incontro di territori (venerdì 13) il Piedirosso nei Campi Flegrei e in Campania a cura di Winevent; “Simposio Internazionale sull’ozio creativo” (domenica 15) alle Terme Stufe di Nerone di Bacoli; “Borghi aperti” (domenica 15) che coinvolgerà i centri antichi; la “Cucina dei Semplici” (martedì 17) una cena di solidarietà organizzata da ragazzi down che provvederanno sia a cucinare che a servire: il ricavato andrà alle attività sociali della loro associazione.

    Infine si segnala un progetto Malazè: il “Madi – Malazè Discovering Ideas”, un concorso di idee creative per promuovere lo sviluppo economico e culturale dell’area dei Campi Flegrei.

    Malazè è organizzato dall’associazione Campi Flegrei a Tavola. Patrocini: Comune di Pozzuoli, Comune di Bacoli, Comune di Monte di Procida, Regione Campania , Azienda Autonoma Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli, Fondazione Symbola. Collaborano: Consorzio Tutela Vini dei Campi Flegrei, Consorzio Mozzarella di Bufala Campana d.o.p., Consorzio Pomodoro San Marzano Agro Nocerino Sarnese d.o.p., Movimento Turismo del Vino – Campania, Le Strade del Vino Campi Flegrei, Slow Food Campi Flegrei, A.i.s. – Associazione Italiana Sommelier di Napoli, F.i.p.e. Napoli, Albergatori Flegrei Associazione Turistica, Associazione Albergatori Campi Flegrei, I.p.s.a.r. Petronio, Yelp.com, Pro Loco Pozzuoli, Pro Loco Città di Bacoli, Pro Loco Monte di Procida.

    Clicca qui per vedere dove mangiare in provincia di Napoli.

    [Crediti | disagrainfesta.it]

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: