Chi ha avuto l’occasione e il piacere di visitare le Langhe sa che si tratta di un luogo dove si desidera tornare per avere la conferma che non si tratta solo di un mondo letterario, che ha ispirato i grandi della nostra letteratura, ma anche di uno spazio sublime dove la vigna esprime un modo di essere e di intendere la vita e… di spiegare il mondo in un bicchiere. La Langa è uno dei territori più vocati di un territorio, come il Piemonte, geneticamente vocato a produrre dei vini straordinari.

    La terza edizione di Vignaioli di Langa, in programma sabato 17 e domenica 18 novembre 2012 a Roma, sarà un’occasione, per il consumatore e per gli operatori del settore, di conoscere l’uva nebbiolo, e non solo, nelle sue diverse declinazioni e cogliere cosi le differenti sfaccettature e potenzialità ampelografiche del Piemonte.

    Sarà un occasione per essere stupiti da vitigni autoctoni come il brillante Erbaluce per scendere poi verso l’astigiano con la Barbera e il famoso Moscato, fino ad assaporare realtà uniche come il Timorasso dalle origini antiche.

    Il luogo dell’evento è l’Hotel Victoria di Via Campania, 41 a Roma con orario di apertura delle 14:00 alle 20:00 sia sabato che domenica. L’ingresso ha un costo di 20 € a persona.

    Informazioni al sito www.vignaiolidilanga.com
    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: