vinnatur-genova-2015Vinnatur Genova 2015 è alle porte. Tutto pronto per la manifestazione che avevamo già annunciato nei giorni scorsi, elencando le aziene partecipanti. Sono oltre 60 i viticoltori soci provenienti da 14 regioni italiane, dal Portogallo e dalla Francia, presenti personalmente per incontrare il pubblico, raccontarsi e raccontare il loro lavoro svolto secondo il protocollo VinNatur. Un protocollo severo che abolisce l’uso di pesticidi, diserbanti e concimi di derivazione chimica, sia per il terreno che per le viti, con l’obiettivo di produrre vino attraverso un’agricoltura sana e rispettosa della natura e dell’uomo. Per questo il lavoro iniziato in vigna prosegue in cantina con il divieto ad utilizzare lieviti selezionati, additivi (di qualunque origine) e tecniche invasive, poco rispettose della materia prima. Viene inoltre ridotto al minimo, e se possibile eliminato, l’uso di anidride solforosa.

    Domenica 1 febbraio alle ore 16 è in programma la tavola rotondaMeteo e vigna. La viticoltura naturale di fronte ai cambiamenti climatici”: un momento di confronto fra viticoltori, agronomi e climatologi per riflettere sulle difficili condizioni ambientali che in questi anni chi fa agricoltura deve affrontare quotidianamente. Interverranno Luca Mercalli, meteorologo e climatologo, Presidente della Società Meteorologica Italiana, Ruggero Mazzilli, agronomo specialista in viticoltura naturale, Angiolino Maule, vignaiolo fondatore e presidente di VinNatur, e Samuel Cogliati, giornalista, autore ed editore di volumi sul vino naturale, in veste di moderatore.

    Vinnatur_in_LiguriaVinNatur riserva grande attenzione non solo alla cura delle viti e alla produzione del vino, ma anche alla diffusione della cultura del rispetto della terra e della salute comune, per questo organizza da anni un concorso on-line aperto a tutti per la scelta delle immagini che rappresenteranno i due saloni organizzati.
    Quest’anno la sorte vuole che la vincitrice della sezione dedicata all’evento genovese sia veneta, e che una giovane ligure si sia aggiudicata invece la vittoria per l’immagine simbolo di Villa Favorita.

    Infatti l’illustrazione di Chiara Clerici, studentessa ventiduenne di Montebello Vicentino (Vicenza), ha ottenuto il primo posto. La sua immagine è stata scelta quale simbolo di tutta la comunicazione dell’evento genovese perché riesce ad esprimere con semplicità ed eleganza ciò che si vive ai saloni VinNatur: la forma di un delicato grappolo emerge infatti non solo da acini tratteggiati in colore, ma anche dall’insieme dei ricordi che inevitabilmente rimangono tracciati sulle candide tovaglie dei tavoli dopo le degustazioni di vini rossi.

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: