L’associazione Go Wine, attiva a livello Nazionale con i suoi eventi e presente in 17 sedi sparse per tutto il paese,  inaugura l’anno 2012 a Milano con una serata dedicata ai vini autoctoni italiani. L’evento è in programma giovedì 19 gennaio presso le sale Colonna e Giardino del The Westin Palace Hotel***** di piazza della Repubblica.

    Il riferimento è legato al libro “Autoctono si nasce…” pubblicato da Go Wine Editore e ad altre iniziative che hanno sempre visto l’associazione privilegiare la cultura e la comunicazione a favore dei vitigni-vini di territorio. La eleganti sale del Westin Palace presenteranno un banco d’assaggio con una qualificata selezione di aziende italiane direttamente presenti; un’Enoteca completerà il panorama della degustazione.

    L’appuntamento è quindi con un’importante selezione di vini, espressione di terroir nascosti e dai sapori nuovi, per un irripetibile viaggio tra i più insoliti e rari autoctoni italiani.

    Di seguito il programma:
    Ore 16,00 -18,30: Anteprima, degustazione riservata esclusivamente ad un operatoti professionali (giornalisti, enoteche, ristoranti, wine bar)
    Ore 18,30 – 22,00: Apertura del banco d’assaggio al pubblico di enoappassionati
    Nel corso della serata ci sarà una  breve conferenza di presentazione

    Le aziende presenti direttamente:

    ANTICA MASSERIA VENDITTI – Castelvenere (BN); CA’ DA MEO – Gavi (AL);
    CAMINELLA – Cenate Sotto (BG); CANTINE CIPRESSI – San Felice del Molise (CB);
    CANTINA DEL BARONE – Cesinali (AV); CANTINE DUE PALME – Cellino San Marco (BR);
    CANTINE DEGLI ASTRONI – Napoli (NA); CASCINA ZOINA – Oleggio (NO);
    DELL’ANGELO – Tufo (AV); DIONIGI – Bevagna (PG); ENDRIZZI – San Michele all’Adige (TN);
    FAUSTA MANSIO – Siracusa (SR); GIGANTE ADRIANO – Corno di Rosazzo (UD);
    GIUSAFRA – Belpasso (CT); MONTALBERA TERRA DEL RUCHE’- Castagnole Monferrato (AT);
    PAVESE ERMES – Morgex (AO); RANDI – Fusignano (RA);
    SCOLARIS – San Lorenzo Isontino (GO); TERRE DE LA CUSTODIA – Gualdo Cattaneo (PG);
    TIBERIO – Terranuova Bracciolini (AR); TORREVENTO – Corato (BA);

    Completano la degustazione in enoteca i vini delle aziende:

    AVIDE – Ragusa; BISCI – Matelica (MC); BOCALE – Montefalco (PG); 
    BOLOGNANI – Lavis (TN); CAMPOVERDE AGRICOLA – Castrovillari (CS); CANTINA D’ISERA – Isera (TN); CAVE DU VIN BLANC DE MORGEX ET DE LA SALLE – Morgex (AO); CIECK – Agliè (TO); 
    de TARCZAL – Isera (TN); DI MAJO NORANTE – Campomarino (CB); FERRANDO – Ivrea (TO); 
    GARRONE EVASIO & FIGLIO – Grana (AT); LONGANESI DANIELE – Bagnacavallo (RA)
    MAURO VINI – Dronero (CN); MAROTTI CAMPI – Morro d’Alba (AN); 
    FRANCO MARTINETTI – Torino; MOSCHIONI – Cividale del Friuli (UD);  
    OLIVERO PIETRO – Vezza d’Alba (CN); PASINI SAN GIOVANNI – Puegnago (BS); 
    RIVERA – Andria (BT); ROBERTO SCUBLA – Ipplis di Premariacco (UD); 
    TORRE FORNELLO – Ziano Piacentino (PC); VALLAROM – Avio (TN); 
    VIGNA PETRUSSA – Prepotto (UD);

    vitigni-vini presenti in degustazione:

    Arneis (Piemonte), Aleatico (Puglia), Canaiolo (Toscana), Casavecchia (Campania),
    Cortese (Piemonte), Erbaluce (Piemonte), Falanghina (Campania), Frappato (Sicilia), Gaglioppo (Calabria), Grechetto (Umbria), Greco di Tufo (Campania), Groppello (Lombardia), Grignolino (Piemonte), Fiano (Campania), Freisa (Piemonte), Greco di Tufo (Campania), Lacrima di Morro d’Alba (Marche), Magliocco (Calabria), Malvasia di Candia (Emilia Romagna), Malvasia Nera (Toscana), Marzemino (Trentino), Moscato Bianco (Sicilia), Moscato di Scanzo (Lombardia), Nebbiolo di Dronero (Piemonte), Negramaro (Puglia), Nerello Mascalese (Sicilia), Nero di Troia (Puglia), Nosiola (Trentino), Ortrugo (Emilia Romagna), Petite Arvine (Valle d’Aosta), Piedirosso (Campania), Pignolo (Friuli), Prié Blanc (Valle d’Aosta), Primitivo (Puglia), Ribolla (Friuli),
    Refosco dal Peduncolo Rosso (Friuli), Ruché (Piemonte), Sagrantino (Umbria), Schioppettino (Fiuli),
    Timorasso (Piemonte), Tintilia (Molise), Uva Longanesi (Emilia Romagna),
    Verdicchio di Matelica (Marche), Verduzzo Friulano (Friuli), Vespolina (Piemonte).

    Il costo della degustazione è di Euro 18, Euro 15 (Soci Fisar, Onav, Ais), Euro 12 (Soci Go Wine). L’ingresso sarà gratuito per coloro che decideranno di associarsi a Go Wine per l’anno 2012 direttamente al banco accredito della  serata (prima di accedere al banco d’assaggio). 

    ATTENZIONE: Per una migliore accoglienza è consigliabile confermare la presenza alla serata ed il numero degli eventuali accompagnatori all’Associazione Go Wine, telefonando al n° 0173/364631 oppure inviando un fax al n° 0173/361147 o una e-mail a stampa.eventi@gowinet.it entro le ore 12 di giovedì 19 gennaio p.v..

    Per ulteriori informazioni, potete consultare il sito Go Wine.

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: