bere-il-territorio-allE’ giunto alla tredicesima edizione il Concorso Letterario Nazionale di Go Wine, “Bere Il Territorio“. Il termine per partecipare scade il 10 febbraio 2014.

    Torna Bere il territorio, il concorso letterario nazionale promosso dall’Associazione Go Wine che intende contribuire in modo concreto a far crescere la cultura del consumo dei vini di qualità, mirando ad un consumatore sempre più consapevole sia nelle scelte, sia nell’attribuire il giusto valore e significato ad una bottiglia di vino. Il Concorso in questa tredicesima edizione propone un Bando rinnovato e con alcune modifiche: la partecipazione viene limitata agli “under 30” e vengono previste due fasce di età, la prima a favore di coloro che hanno un’età compresa fra i 16 ed i 20 anni, la seconda dai 21 ai 30 anni.

    Una scelta per riprende con vigore l’idea originaria e che si rivolge dichiaratamente alle più giovani generazioni per contribuire, attraverso un’iniziativa culturale, a far crescere la loro consapevolezza in questo ambito. Nata nel 2001 tra i diversi progetti culturali di Go Wine, l’iniziativa ha visto negli anni confermare tutta l’attualità del tema.

    Il titolo del Concorso – “Bere il Territorio” – è a suo modo una provocazione e riflette una delle grandi questioni che riguardano l’identità del prodotto vino. “Bere”… il territorio per attribuire un valore aggiunto a ciascun vino di qualità ed apprezzare, attraverso il calice, la cultura e l’ambiente in cui quel vino si afferma. Un modo per riaffermare con convinzione che il vino appartiene alla storia ed alla cultura rurale dell’Italia: il vigneto segna il paesaggio italiano e in ogni regione la coltivazione della vite è espressione del lavoro dell’uomo e caratterizza la vita sociale ed economica di molti territori. Il vino non può essere infatti considerato come una bevanda qualsiasi, nasce come prodotto della terra ed ha un legame con il suo territorio d’origine.

    Altra novità di questa edizione è l’inserimento nel Bando di un premio speciale a favore di un libro, edito durante l’anno 2013 che abbia come tema il vino o che, comunque, riservi al vino una speciale attenzione. I testi dovranno pervenire entro il 10 febbraio 2014 presso la sede nazionale di Go Wine in Alba; la cerimonia di premiazione  è prevista sabato 15 marzo 2014.

    I premi: 800 euro ciascuno per i due vincitori della sezione generale; 800 euro per il premio speciale riservato all’autore del libro dedicato al vino.

    La Giuria: Giorgio Barberi Squarotti (Università di Torino), Gianluigi Beccaria (Università di Torino), Valter Boggione (Università di Torino), Bruno Quaranta (La Stampa-Tuttolibri), Massimo Corrado (Associazione Go Wine), Salvo Foti (Enologo).

    Sostengono questa iniziativa la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e un Comitato di aziende vinicole italiane composto da:

    Aglianica Associazione Culturale Rionero in Vùlture (Pz); Antica Distilleria Sibona Piobesi d’Alba (Cn); Cantine del Barone Cesinali (Av); Cantine dell’Angelo Tufo (Av); Consorzio Tutela Vini Soave e Recioto di Soave Soave (Vr); Consorzio Tutela Vini Mantovani – Mantova; Gostolai di Arcadu Giov. Antonio Oliena (Nu); Montalbera Terra del Ruche’ Castagnole Monferrato (At); Planeta Menfi (Ag); Vietti  Castiglione Falletto (Cn); Ciccio Zaccagnini Bolognano (Pe)

    Per informazioni:

    Associazione Go Wine – tel. 0173 364631 e.mail gowine.editore@gowinet.it www.gowinet.it

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: