Ritengo giusto iniziare questa recensione spiegando il motivo della valutazione finale data alla Tavola di Malqu. Ho avuto occasione di frequentare più volte questo ristorante ed il voto di sintesi rappresenta una “media” dei voti delle singole serate. In alcune occasioni il voto potrebbe essere sicuramente ottimo, quando le serate non hanno riservato brutte sorprese. In altri casi, il giudizio potrebbe essere addirittura negativo: nonostante una qualità della cucina, comunque buona, le sorprese non ti fanno digerire quanto mangiato. E così, potendo dare un voto da uno a cinque, la media finale risulta essere insufficiente.

    I pro della Tavola di Malqu: cucina a base prevalente di pesce, sempre freschissimo, che unisce la tradizione a qualche idea innovativa ed indovinata. Oltre ai piatti, buoni anche i vini. Di nuovo ottima l’idea di organizzare serate a tema: insuperabili le mangiate a base di tartufo e quelle a tema cioccolato, nelle quali, altre ad aver mangiato molto bene, mi sono anche sentito “a casa”. Il locale è suddiviso in due stanze, inframezzate dalla cucina a vista, che ti mette a diretto contatto con i cuochi del locale, permettendoti di curiosare e di sentirti più che tranquillo su quanto stai mangiando. l’ambiente è informale ma comunque molto piacevole.
    E così arriviamo ai contro. Questi risultano essere, in pratica, sfaccettature di un unico problema, riassumibile in due parole: poca trasparenza.
    Alla Tavola di Malqu non esiste un menù: farsi guidare nella scelta dall’oste risulta piacevole ma avere un’idea dei prezzi lo sarebbe altrettanto. Soprattutto poichè mi sono sempre avvalso di una regola non scritta: scegliere il menù della sera tutti i giorni, in base a cosa si trova alla mattina al mercato del pesce è per noi garanzia di freschezza delle materie prime, ma anche una sicurezza per il ristoratore di ridurre i costi di gestione. Si sottintende quindi un compromesso tra le parti: io mangio quello che mi proponi e magari pago un po’ meno, di sicuro non di più… Se alla fine, senza “preavviso”, il conto risulta salato, troppo salato, ti si blocca la digestione… e lasci il locale non molto contento. Già quando il caffè non è buono c’è il rischio di dimenticarti ciò che hai gradito prima, figurati se la sorpresa arriva dopo il caffè, pensando, con questo conto mi potevo permettere anche di andare da Baldin.
    Per finire, una novità dell’ultimo momento dovrebbe essere l’introduzione del menù alla carta. Ciò non toglie un po’ di delusione rimasta, ma mangeremo nuovamente in futuro Alla Tavola di Malqu, per verificare per voi le eventuali buone notizie a riguardo.

    LA SCHEDA
    Città Genova
    Indirizzo Via Carloforte, 8 r
    Numero di telefono +39 010 6965049
    Valutazione Insufficiente (1/5)
    Prezzo indicativo 45 €, vini inclusi
    Sito web n.d.
    Orario settimanale Pranzo e Cena
    Chiusura settimanale Lunedì
    Chiusura stagionale n.d.

    Nota: il giudizio viene effettuato in base alla seguente scala di valori:

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: