Alla Trattoria A Lanterna di Don Gallo si può venire per vari motivi: per rivivere parte della storia di questo famoso Prete di strada, per rivivere le gesta dello Chef Cannavacciuolo, che qui ha girato una puntata di cucine da incubo ma, soprattutto, per gustare piatti tipici genovesi in un ambiente suggestivo.
    Pizzeria Eccellente
    Ci torneremmo

    E’ recente il passaggio dalla Trattoria La Lanterna dello Chef Cannavacciuolo che, nella sua missione lungo le cucine da incubo di tutta Italia, interviene per risollevare le sorti di questa storica trattoria genovese. Il locale è infatti da sempre gestito dalla comunità di San Benedetto al Porto, fondata tra gli altri da Don Gallo, che accoglie persone che si trovano in situazioni di disagio, in particolare dovuto a tossicodipendenze da sostanze illegali e da alcool e a problemi psichici.

    trattoria-a-lanterna-di-don-gallo-genova-antipasto

    Di Don Gallo non serve aggiungere altro: un prete di strada che è sempre stato in prima linea ad aiutare i più deboli e i più bisognosi e che ha dedicato la sua vita a tempo pieno agli ultimi, ai poveri e agli emarginati. Sapere che persone in difficoltà hanno ritrovato un futuro anche grazie al lavoro in Trattoria non può che essere la ciliegina sulla torta di una comunque ottima esperienza culinaria.

    L’antipasto misto composto da scampi al vapore, acciughe marinate, insalata di polpo e salmone marinato. Quest’ultimo e il polpo sono disponibili anche come piatti singoli, oltre al cocktail di gamberi, un modo intelligente per avere una più ampia scelta di antipasti limitando il rischio di sprechi.

    trattoria-a-lanterna-di-don-gallo-genova-primo

    Gustosissimi, abbondanti e sostanziosi sono i primi: la paglia e fieno del pescatore e gli spaghetti alle vongole sono una garanzia, la paglia e fieno con tonno e funghi freschi hanno anche quel pizzico in più che stuzzica la fantasia e il palato. E’ tradizionale la scelta tra i secondi, tra i quali, anche in questo caso, è presente qualche guizzo di fantasia: potrete trovare degli ottimi filetti di orata, al pepe rosa o con rattatouille di verdure, i più audaci bocconcini di tonno con cipolla caramellata e fragole e ancora fritto misto e grigliata di pesce. La scelta tra i dolci è invece limitata ai tartufi gelato di Pizzo e alla crostata fatta in casa. Carta dei vini onesta.

    Di quello che si vede nella puntata di Cucine da Incubo rimane sicuramente la ristrutturazione (immagino, pur non essendo entrati, anche delle cucine) ed una qualità ottima dei piatti e del servizio. Chef Cannavacciuolo da questo punto di vista può dormire tranquillo. Chi si aspetta anche di trovare nel menù uno o tutti i piatti fini, ricercati ed innovativi ideati dallo Chef stellato… di quello neanche l’ombra. Che sia tutta una finzione il menù della trasmissione o che dopo qualche tempo la trattoria abbia virato nuovamente su piatti più tradizionali, a noi non è dato saperlo ma ci va bene lo stesso così.

    A Lanterna di Don Gallo
    Categoria Osteria
    Città Genova
    Indirizzo Via Milano, 134 r
    Numero di telefono
    +39 010 256425
    Valutazione Ottimo (4/5)
    Ci torneremmo SI
    Prezzo indicativo 30 €, vini esclusi
    Sito web n.d.
    Orario settimanale A pranzo e a cena
    Chiusura settimanale Chiuso domenica
    Chiusura stagionale n.d.

    Nota: il giudizio viene effettuato in base alla seguente scala di valori:

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: