Oggi vi proponiamo un primo piatto facile da preparare che unisce due sapori di mare molto ghiotti: le vongole e la bottarga. Ottimo in tutte le stagioni, è sufficientemente leggero per essere un’ottima soluzione nelle calde cene estive.

    spaghetti-vongole-bottarga

    • Porzioni: 4 persone
    • Tempo di preparazione: 30 minuti
    • Difficoltà: facile

    INGREDIENTI:

    – 500 gr Vongole
    – 400 gr Spaghetti
    – 2 spicchi di aglio
    – prezzemolo
    – olio extravergine di oliva
    – peperoncino
    – bottarga di muggine q.b.
    – vino bianco q.b.

    PREPARAZIONE:

    Il tempo di preparazione del piatto non considera solamente una facile operazione preliminare, che consiste nel mettere a bagno le vongole in acqua fredda salata, lasciandole per qualche ora. Questa fase serve per togliere il più possibile la sabbia dalle vongole; se rimanesse della sabbia un piatto eccezionale si trasformerebbe in un mezzo fiasco….

    Appena pronte, scolate le vongole mentre nel frattempo fate rosolare 2 spicchi d’aglio interi sbucciati con olio extra vergine d’oliva in una pentola alta. Versate le vongole nella pentola, aggiungete il prezzemolo tritato e innaffiate con il vino bianco (buono, mi raccomando…), chiudetele con un coperchio e lasciatele cuocere a fuoco basso, mescolando ogni tanto, fino a quando si saranno aperte tutte le vongole. Aperte le vongole, mettetele da parte e filtrate il sughetto di cottura per togliere eventuali residui di sabbia o impurità.

    Scolate la pasta lasciandola al dente, aggiungetela in una padella nella quale avrete versato parte del sughetto delle vongole e le vongole, metà lasciate col guscio e metà sgusciate. Saltate il tutto in padella per qualche minuto, usando il sugo delle vongole in modo da avere un piatto nè asciutto nè troppo fluido. Porzionate la pasta e completate il piatto spolverando di bottarga di muggine, che avrete precedentemente grattugiato. Se vi rimanesse del sugo delle vongole, potete congelarlo e aggiungerlo al vostro brodo di pesce per altre occasioni.

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: