Taccole al pomodoro

    Le taccole, o piattoni verdi, sono una varietà di pisello, molto simili ai fagiolini ma, come dice il nome, più piatte e più larghe, nonchè di dimensioni più grandi. Sono anche chiamate “mangiatutto”, poichè si consumano con tutto il baccello. Sono abbastanza delicate, leggere, dolci e rimangono croccanti anche quando cotte. Noi le abbiamo cucinate così, in modo molto semplice.

    INGREDIENTI:

    – 800 g di taccole
    – 4 chucchiai di passata di pomodoro
    – una cipolla di medie dimensioni
    – olio evo
    – peperoncino q.b.

    PREPARAZIONE:

    Pulire le taccole, similmente ai fagiolini,  eliminando le estremità. ma senza eliminare filamento, che si può mangiare. Tagliare le taccole in tre parti in modo da avere delle listarelle di circa 10 cm. Far bollire le taccole in acqua leggermente salata per 3-4 minuti o, ancora meglio, cuocerle a vapore per 5-6 minuti. Scolare le taccole e immergerle in una bacinella con acqua e ghiaccio per bloccarne la cottura.

    Nel frattempo tagliare finemente una cipolla e soffriggerla in padella con olio extra vergine di oliva. Aggiungere le taccole e soffrriggerle per un paio di minuti, quindi aggiungere la salsa di pomodoro, regolare di sale ed eventualmente di peperoncino, quindi ultimare la cottura secondo il proprio gusto. Noi consigliamo fino a quando le taccole risultano morbide ma ancora comunque leggermente croccanti.

    LA SCHEDA
    Ricetta Taccole al pomodoro
    Tipo Contorni
    Porzioni 4
    Ingredienti – 800 g di taccole
    – 4 chucchiai di passata di pomodoro
    – una cipolla di medie dimensioni
    – olio evo
    – peperoncino q.b
    Tempo 20′
    Difficoltà Facile
    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: