cibo-nostrum-logo

    Da domenica 14 a martedì 16 aprile 2013, nell’affascinante scenario di Zafferana Etnea (CT) si terrà Cibo Nostrum, rassegna che metterà l’enogastronomia siciliana d’eccellenza e l’agroalimentare mediterraneo saranno al  centro della vita del vulcano per tre giorni. La seconda edizione della manifestazione ideata e realizzata dall’Associazione Provinciale Cuochi Etnei, con il suo presidente, lo chef Sebastiano Sorbello, in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi. è aperta a operatori del settore, fruitori e semplici appassionati e torna, in questa edizione targata 2013, con un programma ancora più ricco e “prelibato”.

    Il sottotitolo dell’evento è “fatti stellare dalla cucina siciliana: un viaggio a chilometri illimitati alla scoperta della cucina Made in Sicily nel mondo”. Location esclusiva ed elegante dell’evento sarà l’Esperia Palace Hotel di Zafferana, alle pendici dell’Etna, dove gli appuntamenti si snoderanno senza sosta per rendere le tre giornate, una continua festa della cucina isolana di assoluto prestigio.

    Come di prestigio sono i protagonisti che hanno già aderito con entusiasmo a “Cibo Nostrum” e i cui nomi richiamano l’essenza stessa del mangiare raffinato e, soprattutto, mediterraneo. Saranno, infatti, presentitre chef stellati: Ciccio Sultano, chef-patron ristorante “ Il duomo” di Ragusa Ibla, 2 stelle Michelin; Massimo Mantarro, chef ristorante “Cerami San Domenico” di Taormina, 2 stelle Michelin; Pietro D’Agostino, chef-patron ristorante “La Capinera” di Taormina, 1 stella Michelin; tre chef della Federazione Italiana Cuochi: Carmelo Trentacosti, chef-executive Grand Hotel “Villa Igea” di Palermo, componente NIC fino al 2012; Giuseppe Costa, chef-patron ristorante “Il Bavaglino” di Terrasini; Seby Sorbello, chef-patron ristorante “Parco dei Principi” di Zafferana Etnea, Presidente FIC PROMOTION; e un pasticcere, Giovanni Cappello, pastry-chef pasticceria “Cappello” di Palermo, componente NIC per 8 anni.

    Numerosi anche gli incontri tematici: “La frutta secca”, “I formaggi di eccellenza siciliani” e “L’arancia rossa Igp Sicilia”. Gli incontri saranno affiancati da tre diversi laboratori, dove gli esperti delle Soat guideranno i partecipanti ad una analisi gustativa, olfattiva e conoscitiva dei prodotti scelti. A fine convegno l’appuntamento è invece con la cena di gala di “Cibo Nostrum”, con uno show cooking curato dagli chef stellati siciliani e dagli chef della Federazione Italiana Cuochi.

    Grande appuntamento finale anche per martedì 16 aprile, con alle ore 10,00 il concorso di cucina calda per il Sud Italia “La cucina per celiaci”: si sfideranno otto concorrenti provenienti da tutto il Mezzogiorno, che prepareranno dal vivo tre piatti, tra cui il dessert, tutti senza glutine e quindi adatti ai celiaci. La giuria esaminatrice sarà composta da chef professionisti.

    Se vuoi rimanere informato e aggiornato sui nostri articoli inserisci la tua email qui sotto: